• Italiano
  • English

LA VECCHIA CARTIERA
Via Oberdan, 5/7/9
53034 Colle di Val d'Elsa (SI)

20 Km da Siena...

(+39) 0577 92 11 07

la-vecchia-cartiera-hotel-colle-di-val-d'elsa
la-vecchia-cartiera-hotel-colle-di-val-d'elsa
la-vecchia-cartiera-hotel-colle-di-val-d'elsa

Colle di Val d’Elsa

Colle di Val d’Elsa è una bellissima cittadina medievale situata nel cuore della Toscana.

La sua posizione è strategicamente favorevole al turismo: in meno di un’ora si raggiungono, Firenze e Volterra, in meno di mezz’ora Siena, Il Chianti, San Gimignano, Monteriggioni e Volterra; Colle di Val d’Elsa è inoltre posta sul percorso della via Francigena, l'”autostrada” medioevale dei grandi pellegrinaggi dal nord Europa verso Roma, oggi amata da un grande numero di appassionati di trekking culturale.

Inoltre, Colle Val D’Elsa, offre un percorso lungo il fiume Elsa, alla scoperta di anse e cascate immerse nella flora e fauna locale.
Luogo natale del grande architetto Arnolfo di Cambio, essa è divisa in due parti ben distinte: Colle Alto che si eleva sopra un poggio, e Colle basso, adagiato in pianura. Colle Alto conserva il suo aspetto di borgo medievale, specialmente nella caratteristica Via del Castello, fiancheggiata da splendidi edifici e torri medievali e rinascimentali, fra cui la Casa-torre di Arnolfo di Cambio, risalente del Duecento.

Il nome di Colle Val d’Elsa si raccomanda, fin dal Medio-evo, anche per la fiorente produzione di vetro e, da un secolo a questa parte, cristallo. La “Boemia d’Italia”, come è stata definita, offre una nutrita offerta, tramite negozi e ingrossi, di oggettistica in vetro e cristallo, tale da contentare ogni richiesta, dalle più esigenti alle più attente al prezzo.

Abbazia di San Galgano

E’ uno dei luoghi di maggior suggestione e fascino dell’intera Toscana, caro a scrittori e registi.

La celebre Abbazia cistercense di San Galgano, fu una delle più ricche e potenti d’Italia nel Medioevo fino al XII sec. A testimonianza del suo splendido passato, rimangono oggi le grandiose rovine della bellissima chiesa e alcuni ambienti del Monastero. E’ meta ideale per escursioni in bicicletta o per il trekking.

la-vecchia-cartiera-hotel-colle-di-val-d'elsa-san-galgano
la-vecchia-cartiera-hotel-colle-di-val-d'elsa-san-galgano
hotel-colle-di-val-d'elsa-siena
hotel-colle-di-val-d'elsa-siena
hotel-colle-di-val-d'elsa-siena

Siena

Siena la città dell’arte e del Palio.

Meta imperdibile per chiunque ami la storia dell’arte, custodisce al suo interno meravigliosi musei che testimoniano la fioritura della pittura e della scultura senesi a partire dal Medio-evo e fin dentro il Rinascimento. Ducci, Simone Martini, Nicola e Giovanni Pisano sono rappresentati con alcune delle loro opere pi significative all’interno dei molti musei che la città custodisce.

Ma la visita a Siena non richiede per forza l’interesse del frequentatore di musei: basta una passeggiata tra le sue viuzze, una sosta nella famosa Piazza del Campo per sperimentare un’emozione estetica indimenticabile.
La città, oltre alle bellezze storico-artistiche, attrae ogni anno turisti da tutto il mondo per il magnifico Palio.

Il Palio non è una manifestazione riesumata ed organizzata a scopo turistico: la vita del popolo senese nel tempo e nei diversi suoi aspetti e sentimenti. Esso ha origini remote con alcuni regolamenti ancor oggi validi dal 1644, anno in cui venne corso il primo palio con i cavalli, così come ancora avviene, in continuità mai interrotta.

La corsa si disputa due volte l’anno nella scenografica Piazza del Campo – il 2 luglio (Palio di Provenzano) e il 16 agosto (Palio dell’Assunta). La corsa del Palio consiste in tre giri di Piazza del Campo, su una pista di tufo tracciata nell’anello sovrastante la conchiglia.
Vince la Contrada il cui cavallo, con o senza fantino, arriva primo al termine dei tre giri.

Chianti

Il nome Chianti oggigiorno identifica una zona geografica (in gran parte collinare) della Toscana centrale.

Caratterizzata da differenti condizioni geologiche, fisiche e climatiche. Quest’area si estende tra le città di Firenze e Siena ed è conosciuta per il famoso vino rosso “Chianti Classico” di marchio DOCG. Ma la fama del Chianti, al di là del risvolto enogastronomico, è legata anche alla rara bellezza del suo paesaggio e dei moltissimi borghi di cui è sparso.

hotel-colle-di-val-d'elsa-chianti
hotel-colle-di-val-d'elsa-chianti
hotel-colle-di-val-d'elsa-sangimignano

San Gimignano

Un down town antico dieci secoli domina la Val d’Elsa: è quello formato dalle quindici torri di San Gimignano.

Il centro storico è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità e permette di effettuare un indimenticabile viaggio nel tempo per approdare alla gloriosa età dei Comuni. La Vernaccia di San Gimignano è uno dei vini bianchi italiani più pregiati, prodotto fin dal 1.200 in una ristretta zona della Toscana, esso è conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo ed è stato il primo vino italiano a ricevere il marchio di Denominazione di Origine Controllata (DOC) nel 1966.

Volterra

Solitaria sul suo colle, che spazia su un’immensa vista dagli Appennini al Tirreno.

La città ha un suo fascino particolare che la distingue da ogni altra. La città di Volterra e il suo splendido circondario sono, probabilmente, in Toscana, una delle realtà più diversificate e ricche di attrazioni. L’indiscutibile tradizione storica si unisce alla splendida natura che offre, dalla morfologia, alla vegetazione, alla fauna, un patrimonio davvero imponente.

Già il tragitto che si compie per arrivarci vale il viaggio: paesaggi mozzafiato, che alternano la cordialità e la morbidezza della tipica collina toscana a strapiombi e ferite nella roccia, distese di campi coltivati o fioriti e zone brulle e aspre. A Volterra la storia ha lasciato il suo segno con continuità dal periodo etrusco fino all’ottocento, con testimonianze artistiche e monumentali di grandissimo rilievo, che possono essere ammirate semplicemente passeggiando per le vie del centro storico, ma anche visitando i musei cittadini: il Museo Etrusco, la Pinacoteca Civica, il Museo d’Arte Sacra, l’Ecomuseo dell’Alabastro.

hotel-colle-di-val-d'elsa-firenze
hotel-colle-di-val-d'elsa-firenze
hotel-colle-di-val-d'elsa-firenze

Firenze

Una delle più importanti città d’arte del mondo, culla del Rinascimento, patria di Dante, Giotto e Michelangelo, Firenze non ha bisogno di presentazioni: il suo biglietto da visita sono i milioni di persone che da tutto il pianeta ogni anno accorrono ad ammirare le sue innumerevoli bellezze.

Impossibile solo pensare di riuscire a riassumere le attrazioni di Firenze: se la Galleria degli Uffizi è uno dei Musei necessari alla conoscenza della storia dell’arte, lo stesso di dovrebbe dire della Galleria dell’Accademia (dove è possibile ammirare il monumentale David di Michelangelo) o del Museo del Bargello o della Galleria Palatina; ma ancora non saremmo che a una descrizione minima di ci che aspetta il visitatore di Firenze: quasi ogni chiesa, ogni palazzo nascondono un capolavoro, o sono essi stessi dei capolavori. Storia, architettura, pittura, scultura, letteratura: Firenze è tutto questo, a un grado di eccellenza.

Un museo a cielo aperto, un museo vivo che garantisce una serie di emozioni e di conoscenze culturali (ma non solo: la cucina fiorentina è famosa quasi quanto la sua arte) che ha pochi eguali.